Come affrontare le lunghe giornate di fronte al computer

By Arianna Casali 3 years agoNo Comments
Home  >  Esercizi  >  Articoli sugli esercizi  >  Come affrontare le lunghe giornate di fronte al computer

Come affrontare le lunghe giornate di fronte al computer

Affrontare le giornate al computer

Per molti di coloro che lavorano in ufficio, non è raro dover passare 7 o 8 ore al giorno seduti alla scrivania: è parte della quotidianità. Tuttavia questa “quotidianità” potrebbe non farti molto bene: stare seduti di fronte al computer tutto il giorno può causare il mal di schiena (a causa di una postura scorretta), affaticamento degli occhi e molto altro. Ma non deve andare per forza così. Eccoti alcuni suggerimenti per combattere gli effetti negativi di una vita sedentaria.

  • Alcuni esercizi semplici di stretching:
    • Collo: per distendere il collo, per prima cosa piega leggermente la testa in avanti e indietro, poi da un lato all’altro, e infine ruota la testa a destra e a sinistra, e ripeti l’operazione alcune volte. Puoi farlo praticamente in ogni momento per alleviare la tensione e la pressione. Non ruotare la testa intorno al collo perché potresti danneggiare le articolazioni del collo.
    • Spalle: per alleviare la tensione delle spalle, ruota le spalle in avanti 10 volte, e poi indietro.
    • Braccia e spalle: afferra il bordo della scrivania con le mani, e posizionale a distanza di una spalla dal corpo. Gira le mani verso l’interno in direzione del corpo e piegati in avanti inarcando le spalle. Fai un ulteriore passo avanti e spingi spalle e gomiti più vicini al tavolo.
    • Polsi: ruota frequentemente i polsi quando senti le mani indolenzite, 10 volte in senso orario e 10 volte in senso anti-orario.
  • Una postura corretta: Siediti in maniera appropriata: la schiena deve rimanere dritta, le spalle indietro e la parte superiore dello schermo deve trovarsi allo stesso livello degli occhi. Se sei costretto a muovere la testa su e giù, allora devi regolare l’altezza del monitor. Cerca di lavorare con i polsi staccati dal tavolo, dalla tastiera o dal tappetino del mouse. Piega le gambe all’altezza delle ginocchia e portale a livello delle anche, o leggermente più in alto. I piedi devono appoggiare bene al pavimento, o comunque su un poggiapiedi adeguato.
  • Fai delle pause: alzati in piedi con regolarità e muoviti per stimolare la circolazione del sangue di braccia e gambe e per evitare che si affatichino eccessivamente. Cammina fino al distributore dell’acqua, fai una breve passeggiata all’aperto e/o usa le scale al posto dell’ascensore. Oltre ad avere un effetto benefico su gambe e cuore, l’aria fresca e la pausa ti aiuteranno a rilassarti.Approfitta dell’inattività quando non puoi lavorare per qualsiasi motivo. Alzati e fai una passeggiata. Se hai spazio e privacy a sufficienza, fai delle flessioni o degli addominali: fanne abbastanza per mettere in moto in muscoli, ma non tanto da sudare… l’ufficio non è il luogo adatto!
  • Altre buone abitudini
    • Fai dei respiri profondi: per far lavorare gli addominali, trattieni il fiato per qualche secondo quando inspiri, e poi rilascia quando espiri. Se riesci, respira aria fresca quando sei all’aperto, come ti abbiamo spiegato prima.
    • Bevi durante la giornata: se lo fai regolarmente, inizierai a sentirti più vigile. Se in ufficio c’è un distributore dell’acqua, tieni un bicchiere sulla scrivania e non una bottiglietta d’acqua. Perché? Sarai obbligato ad alzarti e camminare fino al distributore per bere, favorendo l’esercizio e lo stretching.

Diritti Immagine: thepatrick via Visualhunt / CC BY

Categories:
  Articoli sugli esercizi, Esercizi

Leave a Reply